tpi-back

mercoledì 5 marzo 2008

il colpo di coda di Hillary Clinton




Come nelle migliori competizioni sportive, come in un incontro di boxe, ecco che, quando ti aspetti il colpo del k.o. dal tuo avversario, riesci a schivarlo e a mettere a segno il tuo, che ti salva dalla sconfitta. E' andata più o meno così nel martedì americano della sfida tra Barack Obama e Hillary Rodham Clinton. L'ex first lady è riuscita nell'impresa (contro la maggior parte dei pronostici) di riaprire, parzialmente, la sua corsa alla poltrona della Casa Bianca del 4 novembre. Hillary ha vinto questa notte in OHIO, nel RHODE ISLAND e nel TEXAS (seppur di poco), Barack Obama ha vinto nel VERMONT (nettamente) e questa vittoria gli permette di essere ancora in vantaggio nel computo dei delegati (1.477 contro 1.391) e di conservare tutte le chances per diventare il primo presidente americano di colore. Nel ginepraio dei numeri (http://content.usatoday.com/news/politics/election2008/results-all.aspx) di queste lunghissime elezioni americane, un dato di fatto inoppugnabile c'è. Quello riferito alla figura di Obama, vera e autentica sorpresa nello scenario politico statunitense, dove la sua grinta, la sua chiarezza e il suo modo di esprimere il nuovo (e il cambiamento in atto) ha fatto breccia nel cuore degli americani. Di tutti, non soltanto di quelli dalla pelle scura.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page