tpi-back

venerdì 29 febbraio 2008

Silvio riguardati...le spalle!


Il titolo in prima pagina di questa mattina su Libero, scelto opportunamente da Vittorio Feltri, è un invito alla precauzione e alla salvaguardia della salute (fisica e mentale) di Silvio Berlusconi, fatto premurosamente dal direttore del quotidiano milanese nei confronti del suo datore di lavoro che, gettando un occhio all'anagrafe, a 71 anni si butta a capofitto per l'ennesima volta (la quinta per la precisione) in campagna elettorale. Lo stress, l'affaticamento, le marce forzate di una kermesse elettorale sono quanto mai deleterie per un politico non proprio di primo pelo. Le raccomandazioni di Feltri fanno il paio con quelle del medico personale del cavaliere (Umberto Scapagnini), autore prodigo di consigli e di "tagliandi" (leggere questa datata ma interessante intervista please, http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2004/02_Febbraio/03/berlusconi.shtml) che hanno rimesso in "carreggiata" l'acciaccato ex primo ministro. Al titolo di Libero ho voluto proditoriamente aggiungere una parte del corpo umano, per personalizzare una mia intima convinzione scaturita ieri sera, dopo aver seguito la puntata di Annozero condotta da Michele Santoro e che vedeva la partecipazione di Antonio Di Pietro (http://www.rai.tv/mppopupvideo/0,,RaiDue-Annozero-Puntate%5E0%5E62380,0.html). Ascoltando le parole dell'ex pm e scrutando le espressioni dei suoi occhi e del suo volto ho capito quanta voglia ci sia in lui di vincere insieme a Walter Veltroni le prossime elezioni e di cambiare dicastero. Passare cioè dalle Infrastrutture alla Giustizia. E immagino i suoi primi 100 giorni in via Arenula a Roma, nella sede del Ministero, impegnato a prepare il mandato di arresto per il suo unico, storico e imprescindibile "cliente" che, agli occhi di Feltri, è un pò cagionevole di salute, ma agli occhi di Di Pietro è meritevole di un alloggio in una stanza tre metri per due. Ecco perchè suggerisco al cavaliere di riguardarsi...le spalle. Non si sa mai.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page