tpi-back

venerdì 16 ottobre 2009

ma che schifezza di premier abbiamo in Italia?


Per i lettori di questo blog non è certo una novità il fatto che il sottoscritto abbia dedicato numerosi post alle vicende riguardanti l'attuale presidente del Consiglio. Non starò qui a ripetermi e a sottolineare ancora quanto questa persona provochi in me una sorta di naturale repulsione (fisica e intellettuale) che nella vita non avevo mai provato fin qui. Eppure questa volta vorrei sottolineare la sua profonda cattiveria e la sua dimostrata insofferenza per i rappresentanti della giustizia. La botta ricevuta dalla sentenza del lodo Mondadori (appendice civile di una sentenza penale passata in giudicato di cui è bene ricordare qualche estratto, http://www.ilbarbieredellasera.com/documenti/disponibilitafinanziarieMetta.pdf) ha, se possibile, ancor di più amplificato le sue (già note) peggiori espressioni di laide rimostranze nei confronti dell'ordine costituito e delle regole in generale. Non avrà dormito per alcune notti, si sarà arrovellato il cervello (per quella poca parte rimastagli) alla ricerca di qualcosa che potesse mettere in cattiva (diciamo in pessima) luce il giudice Raimondo Mesiano, quello che in primo grado lo ha condannato al risarcimento di 750 milioni di euro nei confronti della CIR di De Benedetti, e alla fine ci è riuscito. Aveva promesso nel suo penultimo show di fronte agli imprenditori brianzoli: "...ne sentirete delle belle su di lui..." e così ha dato mandato a quell'altro lecchino di Claudio Brachino (fa pure rima) di sputtanare il giudice. E il direttore della testata Videonews che fa? Incarica la migliore (in senso ironico ovviamente) giornalista della redazione, una certa Annalisa Spinoso dal trascorso professionale tale da candidarla per il premio Pulitzer (http://209.85.129.132/search?q=cache:n7b9QfiSW6EJ:www.ateneonline-aol.it/basecurriculumaspi.html+%22annalisa+spinoso%22&hl=it&gl=it&strip=0), di confezionare un bel servizio stile Signorini: telecamera nascosta, pedinamento da 007 dei miei stivali, fermo immagine su espressione poco acconcia del giudice, voyeurismo da Grande Fratello nella barberia dove il giudice, come i comuni mortali, si fa la barba e non tocca certo il culo al barbiere o fa piedino allo sciampista. Bene, accertato questo si segue Mesiano fino ad una panchina e si sfruculia con la telecamera il suo calzino che non è intonato alle scarpe e ai pantaloni e lo si definisce uno stravagante. Poi si torna in studio dove il lecchino Brachino passa la parola ad un altro appecoronato berlusconiano, il condirettore del Giornale Alessandro Sallusti (dalla faccia sembra più un pedofilo con inclinazioni al trans che un giornalista), che ripete la storiella del ristorante e del giudice già sentita ieri sera ad Annozero (http://www.rai.tv/dl/RaiTV/programmi/media/ContentItem-7eac459e-b7c4-43f6-a5b8-c2a63bcc3edf.html?p=0). Ora mi verrebbe da dire: ma un proprietario di televisioni come l'attuale presidente del Consiglio, in base anche alla sua presunta deontologia di imprenditore e di uomo di cultura, non sente il bisogno di recarsi negli studi di Cologno Monzese la mattina presto (verso le 8 e 45) e prendere a calci in culo, in diretta tv, il lecchino Brachino? E già che ci sta pure quell'altro bavoso campione di indipendenza giornalistica che risponde al nome di Maurizio Belpietro? No, Berlusconi questa esigenza non ce l'ha, non ne avverte la motivazione di fondo: per lui, anzi, i suoi lanzichenecchi dell'informazione taroccata sono la massima espressione della stampa e della tv esponenzialmente libera; ma che dico libera, di più molto di più. Praticamente il monte Sinai del sapere e della verità. Ecco cosa rappresenta oggi l'azienda del Pifferaio di Arcore. Alla fine mi viene da dire una sola cosa: in Italia, e lo dico seriamente, in questo momento abbiamo la schifezza della schifezza, ma della schifezza dell'uomo e del premier!! Post Scriptum: per chi si fosse perso quella perla di trasmissione del lecchino Brachino, vengo in ausilio con il filmato: agevoliamolo (http://www.youtube.com/watch?v=tYg9JEVSMCA&feature=player_embedded#). Ulteriore aggiornamento sulla professionalità di Brachino: anche le Iene si sono interessati all'attuale direttore di Videonews, con questo servizio andato in onda martedì sera (http://www.youtube.com/watch?v=1T0UurPBPak) che ci ricorda un falso scoop del lecchino nel 2001, quando era vicedirettore di StudioAperto. Dal che possiamo intuire i meriti professionali del nostro eroe televisivo che lo hanno portato a fare una prodigiosa carriera all'interno di Mediaset...

6 Commenti:

  • Alle venerdì 16 ottobre 2009 19:17:00 GMT+2 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Buonasera carissimo.Ho appena visto il filmato.E'veramente scandaloso.Il lecchinaggio nei confronti di Berlusconi tocca il suo punto più infimo.Ci libereremo mai di questi soggetti?MAURO

     
  • Alle venerdì 16 ottobre 2009 19:53:00 GMT+2 , Blogger nomadus ha detto...

    Carissimo MAURO, purtroppo le previsioni sono alquanto fosche e deprimenti. Se non si riesce a trovare qualcuno tra i tre che, dopo il 25 ottobre, potrà rendere dura la vita politica al Pifferaio di Arcore, credo che solo la giustizia divina potrà mettere la parola requiescat in pace. Un affettuoso saluto.

     
  • Alle venerdì 16 ottobre 2009 23:02:00 GMT+2 , Blogger il Russo ha detto...

    Ho appena finito di buttar giù il post per domani, dopo aver letto qua mi viene da dirti che te lo dedico di tutto cuore.

     
  • Alle venerdì 16 ottobre 2009 23:06:00 GMT+2 , Blogger nomadus ha detto...

    Ne sono più che onorato, caro RUSSO: ogni tua visita e ogni tuo commento, che avvalorano e supportano la mia posizione e il mio pensiero, rappresentano la massima espressione di intelligente e coerente manifestazione di coraggiosa difesa delle proprie idee. Ancora un affettuoso saluto e un abbraccio. E grazie per la dedica.

     
  • Alle sabato 17 ottobre 2009 12:42:00 GMT+2 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Mi rende un immenso piacere essere in compagnia di te e del Russo.Naturalmente condivido il contenuto del tuo post sul Partito Democratico.Un caro saluto e buon fine settimana da Mauro.

     
  • Alle sabato 17 ottobre 2009 13:45:00 GMT+2 , Blogger nomadus ha detto...

    Buon fine settimana a te, carissimo MAURO, e alla tua bella famiglia. E grazie per la tua costante presenza. L'immenso piacere è tutto mio. Un affettuoso saluto.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page