tpi-back

venerdì 2 maggio 2008

Ricchi & Poveri (e onesti?)


Come si sa il 1° Maggio appena trascorso è stata una giornata dedicata, più che alla fava e al pecorino (con le debite eccezioni, naturalmente), allo spulciamento dei dati gentilmente messi a disposizione per poche ore, l'altro ieri, dall'Agenzia delle Entrate. Anche il sottoscritto si è messo di buzzo buono alla ricerca, tramite il Mulo, di interessanti numeri e di conosciuti nomi, per poter alla fine stilare una personale classifica di ricchi e di poveri (stando almeno agli elenchi), fermo restando che tutto quello che hanno dichiarato all'Erario i suddetti personaggi sia frutto di onestà e di verità e non certo di sotterfugio o di "dichiarazione infedele" (anche se qualche numero mi è sembrato poco veritiero...). Vorrei iniziare dalla categoria dei direttori di quotidiani e settimanali. Il primo della lista, in fatto di entrate per il 2005, è senza ombra di dubbio Paolo Mieli (Corriere della Sera) con 689.437 euro; al secondo posto Maurizio Belpietro (Panorama) con 601.810; terzo è Vittorio Feltri (Libero) con 589.726; quarto Umberto Brindani (Sorrisi e Canzoni TV) con 499.569; quinto posto per Ezio Mauro (La Repubblica); sesto è Alfonso Signorini (Chi) con 410.687; al settimo posto Daniela Hamaui (L'espresso) con 365.235; ottavo è Roberto Napoletano (Il Messaggero) con 336.165; al nono posto Maria Latella (Anna) con 277.386 e al decimo posto c'è Lanfranco Vaccari (Il Secolo XIX) con 269.679 euro. Tra i giornalisti televisivi, invece, la parte del leone, quanto a guadagni, la fa senza dubbio Maurizio Costanzo (MCS) con 4.290.152 euro; al secondo posto (a distanza siderale) c'è Daria Bignardi (Le invasioni barbariche) con 572.760; a seguire ci sono, in ordine agli introiti, Corrado Augias (Cominciamo bene - Le storie) con 481.379; Piero Chiambretti (Markette) con 457.617 ed Emilio Carelli (SkyTG24) con 450.459. Chiudono la lista Michele Santoro (Annozero) con 118.752 euro; Maria Luisa Busi (TG1) con 102.004 e Bianca Berlinguer (TG3) con 97.059 euro. Questi dunque i guadagni rintracciati dal mio Mulo personale. Mi sarebbe piaciuto sapere anche l'emolumento di Bruno Vespa, Enrico Mentana, Gad Lerner, Giuliano Ferrara ed altri, ma non è stato possibile. Peccato. Nel prossimo post, comunque, parlerò delle entrate degli stilisti e dei calciatori (oltre di qualche anonimo contribuente romano...). E qui le cifre sono proprio da capogiro.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page