tpi-back

martedì 8 settembre 2009

lo specialista delle bufale


Non gli bastava aver fatto fuori il direttore di Avvenire. Ora punta molto più in alto. Il suo cannone ripieno di letame giornalistico lo ha puntato addirittura contro la terza carica dello Stato. Quello che il compianto Indro Montanelli definiva come una sorta di figlio drogato ha smesso di assumere il metadone e spara a zero contro Gianfranco Fini. La prima pagina di ieri de il Giornale (indegnamente diretto da Vittorio "Bufala" Feltri) ha partorito l'ennesimo e infamante attacco contro chi è ostile nei confronti dell'altrettanto viscido padrone. Questa volta, però, non potendo tacciare il presidente della Camera di omosessualità (valga per tutti lo scoop di Novella 2000 con tanto di eloquente foto attestante la virile erezione con annessa mano compiaciuta della compagna) lo si sbertuccia dandogli del compagno che, a ben vedere, non so se è più piacevole farselo dire (per Fini) piuttosto che essere accomunato a Diliberto. Francamente io mi sono anche stancato di occuparmi delle gesta dello pseudogiornalista di Bergamo: l'ho fatto in passato su questo blog e sull'altro, ho scritto e ripetuto fino allo sfinimento che lo specialista di bufale (quale Feltri è) è incappato in condanne plurime causa diffamazione e che quindi dovrebbe osservare il più assoluto riserbo invece di scagliare pietre accusatorie grondanti feci umane. E quindi, non volendomi ripetere, lascio all'ottimo Alessandro Gilioli il riassunto delle puntate precedenti della non proprio edificante vita giornalistica dell'occhialuto infame bergamasco (http://gilioli.blogautore.espresso.repubblica.it/2009/09/03/vittorio-feltri-e-una-mandria-di-bufale/). Chissà che forse, leggendone le gesta, il suo padrone editore non trovi il coraggio (non è che ce ne voglia poi troppo) per dargli un bel calcio nel culo e mandarlo a pascolare greggi nella Bassa. Invece di rubare soldi e sparare cazzate.

2 Commenti:

  • Alle martedì 8 settembre 2009 13:17:00 GMT+2 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Buongiorno,carissimo.Finalmente ho un pò di tempo per farmi sentire.Lo squallore di Feltri è senza fine.Tutto mi sarei aspettato nella mia vita tranne che difendere Fini dalle orde berlusconiane e dalle trovate del suo fido scudiero.Un caro saluto Mauro.

     
  • Alle martedì 8 settembre 2009 15:07:00 GMT+2 , Blogger nomadus ha detto...

    Caro MAURO, se ben ti ricordi qualche tempo fa ne parlammo (male, come sempre) per le prime pagine di LIBERO dedicate per quattro giorni consecutivi a Prodi e al suo governo, con l'intento di farlo cadere (dopo ci ha pensato Mastella). Come dire, il lupo perde il pelo ma non il vizio. Un affettuoso saluto e grazie ancora per la tua incrollabile fedeltà di lettore e commentatore.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page