tpi-back

giovedì 24 settembre 2009

come mistificare una notizia


L'informazione è bella perchè è varia. Lo è meno quando viene mistificata. Prendete una notizia, annunciata in una conferenza stampa (http://www.radioradicale.it/scheda/287541), fatela vostra. Ora, prendete due giornali a caso (QN e Libero) e leggete come riportano la notizia: il primo quotidiano (di proprietà della famiglia Monti Riffeser) la dà così (http://rassegnastampa.formez.it/rassegnaStampaView2.php?id=176304), il secondo famigerato quotidiano diretto dal lecchino Belpietro la dà in questo modo (http://rassegna.governo.it/rs_pdf/pdf/NH7/NH7PR.pdf), con tanto di intervista alla Gelmini a cura di una sconosciuta Caterina Maniaci che, già dal cognome che porta, deve appartenere ad una famiglia di maniaci berlusconiani. Avete letto le due testate giornalistiche? Avete capito com'è facile mistificare una notizia colorandola spudoratamente di militanza politica con la plateale avversione nei confronti del nemico di sinistra? Facile no? E poi c'è ancora chi spende ogni giorno (meno male che il lunedì si riposa...) 1 euro e 20 centesimi per abbeverarsi alla fonte non inquinata della verità. Complimenti a lor signori.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page