tpi-back

martedì 15 settembre 2009

il nuovo Padrino della televisione


C'è da restare a bocca aperta. E magari iniziare a tremare per la paura. A Roma, nella zona limitrofa alla cittadella giudiziaria di piazzale Clodio, esattamente nel viale alberato intitolato a Giuseppe Mazzini, si aggira (anzi è di casa, stanziale, permanente effettivo) il nuovo ras della televisione italiana. Il gessato credo lo abbia nel suo guardaroba, il cappello Borsalino anche, per quanto riguarda il sigaro non ci sono problemi: c'è proprio il tabaccaio lì accanto. Insomma, il nuovo padrino della tv (che ha scippato il titolo a Sua Emittenza) è da ieri, inevitabilmente, l'aquilano meno terremotato degli ultimi 150 anni: Bruno Vespa che, dalla famosa scrivania in ciliegio del 2001 usata per il suo padrone, è passato alla poltrona in pelle umana con intarsi in ceramica, costituiti dalle arcate dentarie sottratte ai tanti giornalisti, oramai edentuli, che hanno invano cercato di fargli le scarpe in questi ultimi 150 anni. Proprio per far contento il suo padrone Vespa è stato senza ombra di dubbio il miglior lecchino professionista degli ultimi 150 anni (e, come dice Anna, il più viscido degli insetti: http://miskappa.blogspot.com/2009/09/il-viscido-insetto.html). E per superare il maestro in ingordigia di potere che ti combina l'aquilano? Fa piazza pulita della concorrenza, sbaraglia il possibile controcanto ostico all'incoronazione, platealmente mediatica, del suo datore di lavoro impegnato a consegnare le chiavi delle casette made in Croce Rossa, nella serata in prime time. Se ne frega dei palinsesti preventivamente stilati e rifila un bel calcio nel culo a Ballarò e a Matrix (certo, Alessio Vinci non ha gli attributi di un Enrico Mentana) imponendo la propria legge da Padrino indiscusso e riverito del palazzone di viale Mazzini a Roma. E guai a chi osa fiatare. Baciamo le mani.

2 Commenti:

  • Alle mercoledì 16 settembre 2009 17:57:00 GMT+2 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Buonasera.Finalmente ho qualche attimo di tempo.Ultimamente devo seguire molte cose,ma la situazione politica italiana riesco a seguirla e,con questa,anche il tuo blog.Berlusconi e la Lega ne sparano più di una al giorno.La situazione è seria.Abbiamo bisogno di un'alternativa reale,propositiva ed incisiva.Mauro.

     
  • Alle mercoledì 16 settembre 2009 19:41:00 GMT+2 , Blogger nomadus ha detto...

    Caro MAURO, qui bisogna passare (urgentemente) dalla fase delle parole e dei buoni propositi alla fase delle azioni risolutive e dei fatti concreti. Bisogna trovare il modo (e il metodo) per neutralizzare la follia berlusconiana. Ne va della salute e della libertà del nostro Paese, di noi tutti. Non si può andare avanti così. Non possiamo attendere la fine della legislatura. Sarebbe come attendere la morte di un malato terminale. Stacchiamo la spina e pratichiamo (tutti insieme9 l'eutanasia del berlusconismo. Spero che qualche lettore di questo blog possa dare il via a qualche iniziativa collegiale con la Rete e con altri blogger. Un caro saluto a te caro MAURO.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page