tpi-back

domenica 8 marzo 2009

l'Ovo (marcio) di Dell'Utri


Chissà come ci sarà rimasto il suo grande amico ed anfitrione da quattro soldi (si fa per dire naturalmente) ma proprietario dell'impero televisivo commerciale. In effetti, immagino, il signor B. non sarà stato granchè contento dell'Ovo andato a male. quello tanto anelato e fortemente voluto da Marcello Dell'Utri. Sul sito di Ovo (http://www.ovo.com/) il countdown prosegue. Tra circa 54 giorni, la prima enciclopedia video sarà pronta. Peccato che ormai, dal 12 febbraio scorso, la Ovo srl sia stata messa in liquidazione. È fallita per un debito da 4,9 milioni di euro. I soci, come racconta Milano Finanza, hanno deciso di «sciogliere anticipatamente la società». La Nova Fronda, titolare del 53 per cento dell'azienda e la Trefinance, società lussemburghese controllata da Fininvest se ne vanno.Il progetto nasceva nel 2007, animato da Andrea Pezzi, già vj di Mtv (e forse anche più noto per aver fatto divorziare Claudia Pandolfi due giorni dopo il matrimonio), da Marcello Dell'Utri, ideatore di Forza Italia plurinquisito e dallo psicologo Antonio Meneghetti, fondatore dell'ontopsicologia, corrente di pensiero che ha come scopo, si legge nel sito ufficiale, «la formazione del leader, inteso come intuizione attiva di soluzioni per il collettivo». Il progetto prevedeva la creazione di Ovopedia, una enciclopedia video consultabile dagli utenti non solo on line, ma anche attraverso il satellite e il digitale terrestre (a tal proposito vi invito a leggervi questo ottimo articolo de L'espresso (http://espresso.repubblica.it/dettaglio/Silvio-riscrive-la-storia/2038993). L'unico accordo chiuso prima del fallimento, però, è quello con Vodafone, che aveva messo a disposizione dei suoi utenti un servizio quotidiano di clip “formativi”. C'è da dire che tutto questo sarebbe il meno. La cosa più grave è che dietro al progetto berlusconiano, sono in molti a intravedere un revisionismo nemmeno troppo velato. Ricordiamo che Dell'Utri è colui che, prima del voto di aprile, disse: «I libri di storia, ancora oggi condizionati dalla retorica della Resistenza, saranno revisionati, se dovessimo vincere le elezioni. Questo è un tema del quale ci occuperemo con particolare attenzione». Dalla strage di piazza Fontana a biografie che passano da Gandhi a Gianni Versace, per arrivare a corsi di poker che si trasformano in discutibili lezioni di vita: da Hitler a Stalin, alla Ovo, tutti riconquistano una nuova purezza. A supporto delle più disparate tesi c'è la convinzione dell'ontopsicologo Meneghetti che «nel leader convivono e si fondono tre caratteristiche fondamentali che lo evidenziano e lo rendono appunto un funzionario di azioni riuscite per il collettivo. In particolare le tre caratteristiche fondamentali sono: un evidente superiorità di potenziale umano, una superiore conoscenza e prassi su attitudini o professioni particolarmente richieste dalla società locale, una capacità superiore di realizzazione personale nei settori definiti».Tra le caratteristiche del leader, par di capire, manca l'onestà (secondo me si rifanno al capo carismatico, il Pifferaio di Arcore): circa sessanta persone perderanno il posto, anche se in realtà la Ovo srl faceva largo uso di giovani talenti in cerca di lavoro. Basta leggere alcuni dei post in questo blog (http://www.motiongraphics.it/2008/02/13/ovo-contest/), per capire che il «laboratorio creativo» di altro non aveva bisogno che di manovalanza gratuita. Repliche quasi perfette dei berlusconiani doc.

2 Commenti:

  • Alle lunedì 9 marzo 2009 20:41:00 GMT+1 , Blogger rossaura ha detto...

    "O si fa la storia o si muore"..... incapaci di farla sono finiti a tarallucci e vino :-)

    Chissà perchè questo articolo mi ha resa piuttosto felice, grazie Nomadus un pò di ottimismo mi ci voleva proprio.

    Adesso capisco cosa vuol dire la frase "sei una testa d'ovo" hehehehe

    Un buffetto serale
    Ross

     
  • Alle lunedì 9 marzo 2009 22:06:00 GMT+1 , Blogger nomadus ha detto...

    Meno male che riesco anche a rendere di buon umore le persone (almeno quelle intelligenti e sensibili come te, cara Ross) oltre a farle incazzare come è successo ieri con Aldo30 su OKNOtizie (ma in quel caso trattasi di lobotomizzato tendente al berlusconizzato), ma come dice un vecchio adagio, non tutte le ciambelle riecono con il buco...Un bacio alla crema a Rossaura.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page