tpi-back

domenica 21 dicembre 2008

il principe tiene famiglia


Noblesse oblige, si diceva una volta a proposito di principi e dignitari di corte. Oggi si dice pecunia non olet. Anzi, la frase più indicata è "tengo famiglia" e devo da magnà. Così si esprime, in sintesi, il principe Emanuele Filiberto di Savoia, prossimo concorrente di rango nel programma di RAI Uno "Ballando con le stelle", dove ci delizierà con passi di danza o di salsa, il tutto finalizzato per intascare il lauto cachet indispensabile (stando almeno alla sua intervista pubblicata sul Corriere della Sera) per pagarsi le spese correnti di una vita non più di corte ma più prosaicamente di cittadino comune, con moglie e prole a carico e con le bollette da pagare alla fine del mese. Non crediate che sia facile la vita del principe decaduto e in bolletta (si fa per dire, naturalmente: avessi io un decimo del conto corrente svizzero del nipote dell'ex Re d'Italia...). Per uno abituato a ostriche e champagne e caviale, astice e ricci di mare di Ginevra, salmone pescato la sera prima e aragosta a colazione, passare tutto d'un tratto a spaghetti al pomodoro e basilico e fettina di manzo con insalata mista non dev'essere stato proprio un bel pasteggiare. In più omogeneizzati e pappine, pannolini e ciucciotti, oltre al guardaroba della moglie molto chic Clotilde. Insomma un vero problema. Reale, da sangue blu, ma sempre problema è. «So bene che verrò criticato da molti monarchici. Ma non si può ottenere sempre il cento per cento dei consensi. E io intendo vivere il nostro tempo. Siamo quasi nel 2010, ho una famiglia e due figlie da mantenere, lavoro da quando ho 19 anni e nessuno mi ha regalato mai niente». Un sospiro e una risata, la «r» arrotondata rende l'unico accenno storico meno drammatico: «Non potrei mai rappresentare il ruolo del principe che se ne sta alla finestra sospirando "com'era bella l'Italia prima del 1946", cioè prima del referendum istituzionale...» Così parlò Emanuele Filiberto, il principe che tiene famiglia. A chi lo stuzzicava sulla eventuale reazione dei monarchici, il forbito principino rispondeva senza remore: «Io ho il massimo rispetto per l'istituzione e per il retaggio storico che mi riguarda. Però sono sicuro che gli italiani potranno finalmente capire chi è veramente questo Emanuele Filiberto di Savoia dopo le chiacchiere e le storie che sappiamo... La tv entra nelle case di tutti ed è un mezzo straordinario per farsi conoscere. Viaggio frequentemente per il Paese, espongo le mie idee sull'Italia e l'Europa con la mia associazione "Valori e futuro". Da questo punto di vista la scelta di partecipare a "Ballando con le stelle" non è desacralizzante. È solo un altro modo per esprimermi». E con l'alta finanza, come la mettiamo? Riesce a conciliare due lavori così diversi? «Grazie a Internet e al collegamento in tempo reale col mondo, non ho bisogno di stare in ufficio. Bastano i miei collaboratori». Socc' mel! Pardon. Volevo dire, auguri!

4 Commenti:

  • Alle domenica 21 dicembre 2008 23:15:00 GMT+1 , Blogger rossaura ha detto...

    Come se la tira questo signorino.... a parte il fatto banale se vuoi, ma che mi irrita da quel dì, essendo stato nominato principe di Venezia dalla nascita, ogni volta che lo vedo, mi si rivoltano le mie interiora repubblicane, ma il ragazzino un lavoro come gli altri se lo potrebbe anche trovare no. altro che grande finanziere col lavoro da espletare al cellulare, potrebbe sì ballare ma assieme alle scimmiette dello zoo.
    Già tento con "quelli che il calcio" ora con "ballando" ma vuole fare come Berlusconi che entra nelle nostre case e vuole piantar casa a casa nostra?

    Con me sarebbe dura visto che guardo pochissima tv, ma a casa degli altri? vorrei esprimere il mio giudizio in sintesi: Pincipe????? ;-Prrrrrrrrrrrrrrrrr

     
  • Alle lunedì 22 dicembre 2008 06:31:00 GMT+1 , Blogger nomadus ha detto...

    Ahahah...sei troppo forte ROSS! Sei proprio una forza (intelligente) della natura. Non potevo chiedere risveglio migliore questa mattina leggendoti. Ti auguro una splendida giornata. Un affettuoso saluto.

     
  • Alle martedì 23 dicembre 2008 18:14:00 GMT+1 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Buonasera carissimo.Approfitto per fare gli auguri di buone feste a te ed alla tua famiglia.Ci sentiamo ai prossimi post.CIAO MAURO.

     
  • Alle martedì 23 dicembre 2008 21:11:00 GMT+1 , Blogger nomadus ha detto...

    Grazie di cuore MAURO per gli auguri! Ovviamente te li faccio anch'io, sinceri e dal profondo del mio cuore, con la speranza che la serenità e la felicità (o almeno una parte di esse) possano albergare nel tuo cuore e in quello di tua moglie e delle tue figlie, e di tutte le persone che ti vogliono bene. Ancora AUGURI!!!

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page