tpi-back

domenica 11 maggio 2008

con Schifani finisce sempre tutto a schifìo




Questa potrebbe essere una breve ma significativa anticipazione della nuova ondata "bulgara" contro la RAI ed in particolare contro alcuni personaggi che stazionano nei paraggi. Ieri sera, su RaiTre, da Fabio Fazio nel suo programma Chetempochefa era ospite Marco Travaglio che non mi sembra abbia bisogno di ulteriori presentazioni. Nel corso della chiacchierata televisiva Fazio ha chiesto a Travaglio quale criterio i giornali (e i telegiornali) seguono per stilare una scaletta delle notizie da dare. Travaglio ha risposto che purtroppo i giornali seguono quello che dicono i telegiornali della sera prima e che comunque tutti seguono quello che dicono (o per meglio dire impongono) i politici. Ne esce anche una citazione a proposito del neo presidente del Senato Renato Schifani (http://tv.repubblica.it/home_page.php?playmode=player&cont_id=20157&showtab=Copertina) che risulta essere stato implicato in passato con uomini della mafia, come si evidenzia da un libro scritto da Lirio Abbate e Peter Gomez (http://www.marcotravaglio.it/libri/icomplici_espresso.htm). Qualche anno fa se ne occuparono anche due giornalisti de L'espresso (ne parlai in un precedente post, http://tpi-back.blogspot.com/2008/04/schifani-un-bravo-ragazzo.html) e quindi non mi sembra che Travaglio abbia detto qualcosa di nuovo o di così eclatante. Lo sapevano in molti, ma evidentemente non lo sapevano tutti. E tra questi anche l'ex ministro delle Comunicazioni. Infatti il neo capogruppo al Senato del Popolo della Libertà, l'ineffabile Maurizio Gasparri, ha subito vestito i panni del vicepremier bulgaro con una dichiarazione che non lascia adito a dubbi sulla prosecuzione in RAI di Travaglio (http://www.lastampa.it/redazione/cmsSezioni/politica/200805articoli/32697girata.asp) e di altri poco simpatici (al PDL naturalmente) lavoratori dell'Azienda radiotelevisiva. A questa situazione parabulgara vorrei segnalarvi un'altra chicca di uno pseudo giornalista (tale Paolo Bracalini) che su il Giornale dei Berlusconi Brothers questa mattina schizofrenicamente scrive (http://www.ilgiornale.it/a.pic1?ID=260642) di Michele Santoro. E l'accoppiata mediatica usata dal centrodestra non mi sembra affatto casuale. Mancherebbe all'appello Daniele Luttazzi che però, spero per solidarietà di sventura umana, non tarderà a farsi sentire...

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page