tpi-back

domenica 6 aprile 2008

le schede indigeste del cavaliere




E mi pareva strano che il nostro ineffabile cavaliere non ci facesse mancare la sua quotidiana polemica elettorale, così, tanto per guadagnarsi la pagnotta della visibilità. Dopo i reiterati insulti alla sinistra, dopo aver corretto l'epiteto "coglioni" indirizzato agli elettori del 2006 (ma tanto il senso rimane), dopo aver stracciato il programma del PD, dopo aver definito Veltroni una sorta di saltimbanco, affabulatore e uomo dei sogni (lui, eh?), dopo aver rievocato le forche caudine del Quirinale, eccolo adesso piagnucolante a chiedere di cambiare e ristampare le schede elettorali, perchè indurrebbero in confusione e in errore i suoi adepti (manco fossero non vedenti e bisognosi del metodo Braille), correndo il rischio di regalare il voto agli odiati nemici i cui cavalli si stanno già abbeverando in Piazza San Pietro...E' la solita storia, io francamente non ne posso più di questo stucchevole teatrino berlusconiano, non so voi. Meno male che mancano pochi giorni (7 per la precisione) alla data fatidica. Spero vivamente che sia la data da scolpire nel marmo per levarci dai piedi questo insopportabile soggetto.

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page