tpi-back

giovedì 27 dicembre 2007

meglio Grillo blogger o comico?


Leggendo il blog di Beppe Grillo (uno dei più letti in senso assoluto) si ha sempre la sensazione di trovarsi davanti una tranche dei famosi spettacoli televisivi degli anni Ottanta, in cui il comico genovese massacrava, a suo modo, gli usi e i costumi (politici e culturali e sociali) dell'Italia di quegli anni. Mi sono trovato quasi sempre d'accordo con le iniziative del blogger Grillo, volto a sensibilizzare e, soprattutto, ad informare l'opinione pubblica (del web e non) su fatti e misfatti della società moderna. I suoi attacchi al vetriolo, a destra come a sinistra, lasciano sempre una sorta di scìa da "capopopolo" moderno, da "Masaniello" dei giorni nostri, ma è indubbio che l'effetto dirompente (polemico e dissacratorio) provocato, sia benefico e salutare, anche per smuovere le stagnanti acque dell'informazione, oltre che per pungolare le nostre coscienze, critiche o meno che siano. Ma oggi, leggendo quello che Grillo ha scritto sul suo blog a proposito del "caso Contrada", non posso proprio essere d'accordo con lui. Non è che con il solito gioco dell'insulto, a priori e a prescindere, il blogger-comico riesca sempre a centrare l'obiettivo prefissato. In questo frangente proporre "...uno scambio al ceppalonico: Renato Vallenzasca al posto di Bruno Contrada: Vallanzasca almeno non era pagato da noi per delinquere nei servizi segreti e si è sempre esposto in prima persona..." non mi sembra un esercizio "corretto" di informazione (o almeno di coerente valutazione del fatto), anzi. Preferisco il pensiero più equilibrato e meno duro espresso dall'Antipatico nel suo blog (http://l-antipatico.blogspot.com/2007/12/meritarsi-la-grazia.html) a quello duro e ad effetto di Grillo. Così oggi ho deciso di rivedermi una bella antologia degli interventi televisivi del comico Grillo: ve lo consiglio caldamente (http://www.raiclicktv.it/raiclickpc/secure/stream.srv?id=3940&idCnt=13151&path=RaiClickWeb^Spettacolo^Home) per potersi fare delle belle, sane e rigeneranti (soprattutto nello spirito e nella mente) risate intelligenti. Io lo preferisco così. Non so voi. Fatemelo sapere. La pagina dei commenti è sempre a vostra disposizione...

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page