tpi-back

martedì 6 dicembre 2005

sognando sognando...


Permettetemi una digressione personale a conclusione di questa piovosa giornata decembrina. La scorsa notte ho fatto un sogno (molto più prosaico di quello del grande Martin Luther King), un sogno che mi ha lasciato senza fiato e senza...Sabrina. Eh sì, sto parlando proprio della Sabrina Ferilli, la sensualità fatta donna, l'inarrivabile icona dei nostri sogni onirici, la personificazione erotica dei nostri desideri neanche troppo nascosti. Vi dicevo del sogno: ero sottobraccio a lei, bellissima ed altera avvolta nel suo visone bianco (ecologico?...boh!) e passeggiavamo di notte sui viali parigini illuminati a festa con lo sfondo della magnifica Tour Eiffel, ci abbracciavamo e ridevamo, la gente ci guardava e ci indicava, Sabrina mostrava il suo splendido decolletè inguainato in un sensualissimo top nero, i pantaloni attillatissimi di pelle nera sopra a stivali dello stesso colore della pelliccia, il sorriso sguainato verso i passanti che la riconoscevano e che le chiedevano un autografo si spegneva repentinamente alla vista dei paparazzi, sempre a caccia di scoop fotografici...Noi due allora ci separavamo ed entravamo nelle hall di due vicini alberghi di lusso, nella zona di Place de la Concorde...Entro trafelato nella mia suite e con rabbia butto sul divano il mio cappotto multieuro, mi avvicino allo specchio dorato e mi vedo diverso, molto diverso...ho tanti capelli, ho un viso allungato, un mento pronunciato, un naso importante, una figura imponente da manager affermato...cavolo!!!ma non sono io!!...Infatti lo specchio mi riflette l'immagine di Flavio Cattaneo, ex presidente della Rai, e così mi spiego il sogno repentino e d'attualità...infatti proprio oggi la Sabrina nazionale ammette in un'intervista al settimanale Gente la sua relazione con il nordico fortunato...eh sì, purtroppo, si chiama proprio Flavio, non nomadus...

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page