tpi-back

venerdì 9 dicembre 2005

commenti & commenti


Avevo intuito che l'argomento "chiusura di Google" avrebbe provocato determinate reazioni (mi avrebbe inquietato il contrario...) ma non certo fino al punto di scomodare persone che, accusando me di essere anonimo con il diminutivo non certo aggraziato di esserino, pontifica e sermoneggia dalla pagina dei commenti di questo blog in forma altrettanto anonima, credendo che il suo scialbo commento provocatorio fosse oggetto di attenzione mediatica da parte del sottoscritto. Ma chi scrive, fortunamente, ha più materia grigia (oltre che anni, immagino...) dell'anonimo interlocutore e quindi chiude qui la querelle. Volevo invece ringraziare e plaudire l'altro anonimo lettore, nonchè commentatore, che ieri ha inviato il suo condivisibilissimo pensiero (arguto e dettagliatamente pregno di umiltà intellettuale) di cui il sottoscritto abbraccia in pieno e totalmente l'essenza cerebrale. Detto questo, vorrei focalizzare per un momento la situazione attuale all'interno del 1288. Come già detto, non sono giorni propriamente felici e berlusconiani questi, gli umori sono sempre più neri, le pause caffè non hanno come prima il fulcro del discorso liquefatto di bebè, pannolini e neanche di pacchetti natalizi, gli sguardi incrociati sono (al massimo dello splendore) un pò ancelottiani (sopraciglio sinistro aggrottato e dubbioso, per non dire inc...to), insomma sembra di stare in una trincea (ovviamente leggasi come parafrasi) dove il nemico ascolta ma non si paventa...le cuffie sono quasi nemiche degli operatori, che credono di essere ascoltati quasi come i fuori onda di Striscia con Emilio Fede, il che è tutto dire. Volevo sottolineare che la mia polemica sulla chiusura di Google non è stata creata ad arte o addirittura, come ho sentito dire da qualcuno, suggerita dall'interno dell'Azienda, come nella canzone di Enzo Jannacci "per vedere di nascosto l'effetto che fa..." nossignori, il sottoscritto ha solo usato questo spazio personale (post) ma di uso pubblico (blog) per segnalare cose e pensieri se non altro opinabili e confutabili, non certo denigratori o addirittura offensivi nei confronti di chicchessia nè tantomeno di Telefonica o chi per essa! Invito quindi, quando si scrive un commento, a verificare prima di tutto l'accensione dell'interruttore della scatola cranica e del suo intimo contenuto, eviteremo sicuramente brutte figure...almeno spero.

2 Commenti:

  • Alle venerdì 9 dicembre 2005 17:28:00 GMT+1 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Delle due, l'una: i giorni sono felici o sono berlusconiani. Una condizione esclude l'altra.

     
  • Alle venerdì 9 dicembre 2005 18:42:00 GMT+1 , Blogger nomadus ha detto...

    Intendevo dire, usando il termine (sarcastico e umoristico, almeno a pare mio...)"giorni felici e berlusconiani" che qualcuno (operatore o ats non necessariamente uno esclude l'altro) dice che tutto va bene, che non è successo niente, che si avvicina il Natale...e così sia, amen.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page