tpi-back

martedì 7 luglio 2009

una stampa (estera) insolente e pure comunista


Posso comprendere l'amarezza di fondo che accompagna in queste ore l'alacre attività preparatoria del nostro presidente del Consiglio in vista del G8 che si aprirà da domani a L'Aquila. Ho notato, ascoltando la sua conferenza stampa di oggi pomeriggio a Palazzo Chigi, una punta di rammarico nelle sue addolorate parole per queste continue accuse della stampa internazionale alla sua figura, alla sua onorabilità, al suo riconosciuto prestigio planetario. Capisco altresì come tutti i suoi guardaspalle ideologici e di partito si siano prontamente schierati a sua difesa e a suo sostegno, morale e psicologico (non credo fisico in quanto il premier si approvvigiona per conto suo, al massimo si fa aiutare da Tarantini...), in una levata di scudi che ha del rimarchevole, seppur scontata. Ma quello che più mi ha incuriosito è stato il ministro della Difesa Ignazio La Russa che ha dettato poche ore fa un dispaccio stile Badoglio alle agenzie di stampa: "Non leggerò mai più i quotidiani stranieri". Scusi, signor ministro, ma perchè lei è poliglotta? Credevo conoscesse a stento l'italiano e il dialetto di Paternò, la sua città natale. Comunque, dopo questa dichiarazione, mi attendo (per par condicio) una bella presa di posizione dell'onorevole e poeta Sandro Bondi: una sua uscita sullo stile Ballarò ("Si vergogni! Lei si deve vergognare! E anche lei! quando apostrofò così il direttore di Repubblica Ezio Mauro e il segretario del PD Franceschini) non ci starebbe male, a questo punto della sceneggiata pro-Silvio.

2 Commenti:

  • Alle martedì 7 luglio 2009 21:15:00 GMT+2 , Anonymous giampaolo haver ha detto...

    La Rusa non leggerà mai più giornali stranieri?? ahahahaha.......
    Visto il livello culturale massimo legge Topolino o Diabolik che si veste pure di nero.........

     
  • Alle mercoledì 8 luglio 2009 08:05:00 GMT+2 , Blogger nomadus ha detto...

    Caro Giampaolo Haver, con il beneficio del dubbio potremmo anche pensare che l'onorevole IGNAZIO sia un appassionato lettore di DEVILMAN...Ma non andiamo più in là, magnificando le doti di lettura del nostro illustrissimo ministro della Difesa. Un cordiale saluto.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page