tpi-back

domenica 5 luglio 2009

il sindaco di Roma è un "sola"


Chiariamo subito. Non l'ho detto io che il sindaco di Roma, il barese Gianni Alemanno, è un sola (tipica espressione romanesca per indicare una fregatura) ma alcuni lettori del sito di Repubblica.it, commentando gli ultimi episodi di violenza sessuale sulle donne accaduti nella Capitale (http://roma.repubblica.it/dettaglio-inviato?idarticolo=reproma_1666716&idmessaggio=1376719). Posso anche capire la disillusione e l'amarezza di molti cittadini che un anno fa diedero carta bianca all'ex ministro dell'Agricoltura (dal giugno 2001 al maggio 2066) del precedente governo berlusconiano; posso anche condividere le numerose critiche rivolte all'ex picchiatore del Fronte della Gioventù a proposito di promesse sulla sicurezza tanto strombazzate quanto disattese, posso anche sottoscrivere i malumori (se vogliamo chiamarli così) di molte donne che in questo momento non si sentono affatto sicure e protette in alcuni quartieri di Roma, ma qui il problema è molto più complesso e irrisolvibile di quanto sembri ad una prima analisi. Non credo che la strategia alquanto populista e sbrigativa del sindaco Alemanno, adottata dall'inizio del suo mandato, possa sortire gli effetti desiderati. Roma non è Bari (la sua città natale) e le dinamiche criminali sono molto differenti tra le due città. Non si può pensare di arginare un fenomeno dalle mille sfaccettature come la criminalità, micro o macro non importa, agendo come uno sceriffo circondato dai cattivi. Non mi pare che appuntarsi una stella sul petto scoraggi i malintenzionati e li faccia tornare sulla retta via. E poi, come se non bastasse, ci sono altre problematiche di fondo: il lavoro che non c'è, i trasporti (su strada e su rotaia) che fanno cilecca, la pulizia nelle strade che è inesistente, il decoro urbano dato dalle mille scritte dei writers che annichiliscono la bellezza di palazzi e monumenti. Insomma, non tutto sarà colpa di Alemanno, ma certo la lamentela di chi gli dà del sola non è proprio del tutto priva di fondamento. Coraggio signor Sindaco, si rimbocchi le maniche e cerchi (per quanto può) di cancellare questa brutta immagine che ultimamente sta dando di sè. Non è poi così tanto difficile fare il primo cittadino di una delle città più belle del mondo. O sbaglio?

0 Commenti:

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page