tpi-back

lunedì 10 maggio 2010

gratta (sepàrati) & vinci


Questa notizia non deve aver fatto troppo contenti i capoccioni della Lottomatica, quelli (per intenderci) del famigerato gratta e vinci. La notizia, alquanto succosa e attesa, è relativa alla vincita (io la chiamerei proprio così) effettuata in quel di Macherio da una fortunata signora di origini bolognese di 54 anni, registrata all'anagrafe con il nome di Miriam Raffaella Bartolini ma universalmente conosciuta come Veronica Lario. Ex attrice teatrale di belle speranze (ma ha fatto anche un'apparizione sul grande schermo in Tenebre di Dario Argento), la bella signora è conosciuta soprattutto per aver fatto battere il cuore nel 1980 ad un industrialotto meneghino con il pallino del mattone (tale Silvio Berlusconi) il quale, vedendola sul palcoscenico del Teatro Manzoni (di cui era proprietario) recitare a seno nudo nella famosa commedia di Crommelynck "il magnifico cornuto" (e quale opera poteva di più presagire l'atto finale della liaison Berlusconi-Lario?), la inondò di fasci di rose (e presumo non solo...) conquistandola e portandola all'altare dieci anni dopo. Adesso la signora Bartolini è tornata nubile, dopo aver trionfalmente dettato le sue condizioni economiche nell'udienza finale dell'atto di separazione dall'illustre ex coniuge (http://www.repubblica.it/cronaca/2010/05/10/news/accordo_berlusconi-lario_vitalizio_da_300_mila_euro_al_mese-3967482/). E come dicevo si tratta di una bella vincita, degna di un Win for life o di un Turista per sempre. In questo caso cambiano solo i termini numerici: l'appannaggio mensile è di 300.000 euro (altro che 4 mila o 6 mila, roba da poveracci!) vita natural durante, e non per 20 anni. Anche se la signora ha già superato ampiamente le 50 primavere. Insomma, da quando si è sparsa la notizia i tabaccai e le edicole che gravitano nella zona del Tribunale di Milano sono stati letteralmente presi d'assalto da orde di famelici aspiranti vincitori del nuovo gratta, sepàrati (possibilmente da un facoltoso imprenditore) e vinci. Come ha fatto brillantemente la bella Veronica. Complimenti!

2 Commenti:

  • Alle giovedì 13 maggio 2010 07:03:00 GMT+2 , Anonymous Anonimo ha detto...

    Buongiorno carissimo.Ho letto i tuoi due ultimi articoli.C'è poco da dire.La vicenda del divorzio di Berlusconi è uno schiaffo a chi tutti i giorni è alle prese con innumerevoli difficoltà economiche.Per quanto riguarda i miracoli del Cavaliere non è una novità.Qualsiasi cosa accada nel mondo,lui si prende il merito di tutto.Aiutato in questo anche da una fortissima campagna mediatica,con i testa i vari TG.Ciao Mauro.

     
  • Alle giovedì 13 maggio 2010 15:11:00 GMT+2 , Blogger nomadus ha detto...

    Hai proprio ragione, carissimo MAURO: la pratica Berlusconi-Lario dal punto di vista degli emolumenti fa venire il voltastomaco. Come si fa a dire agli altri di fare sacrifici e di tirare la cinghia quando poi si sbattono in faccia alla povertà case, ville hollywoodiane e fiumi di euro senza la benchè minima vergogna accompagnandola con l'adeguato senso di realismo? Solo il Miracolato di Arcore è capace di certe cose. Un affettuoso saluto a te e alla tua famiglia. Alla prossima.

     

Posta un commento

Iscriviti a Commenti sul post [Atom]

Link a questo post:

Crea un link

<< Home page